MEERO CHIUDE UN TERZO ROUND DA 230 MILIONI DI DOLLARI

Parigi, 19 giugno 2019 - Dopo il round B da $ 45 milioni realizzato meno di un anno fa, Meero annuncia un terzo round da $ 230 milioni, guidato da Eurazeo Growth e Prime Ventures.

Meero, la start-up la cui missione e’ rivoluzionare il mondo della fotografia professionale, ha battuto ogni record chiudendo la più grande serie C realizzata in Francia ed una delle più importanti in Europa, a soli 3 anni dalla sua creazione. 

Questo round, guidato dai fondi Eurazeo, Prime Ventures e Avenir Growth insieme agli storici investitori Global Founders Capital, Aglaé Ventures, Alven, White Star Capital e Idinvest Partners,  ha permesso a Meero di raccogliere un totale di quasi $ 300 milioni.

Inoltre, Sake Bosh, Managing partner di Prive Ventures e Yann du Rusquec, Managing Director di Eurazeo Growth, entrano ufficialmente nel consiglio d’amministrazione di Meero, come amministratori non esecutivi

Thomas Rebaud, co-fondatore e CEO di Meero

Questo nuovo finanziamento consentirà a Meero di accelerare la crescita aumentando l’organico a 1200 dipendenti entro la fine dell’anno prossimo e continuare la sua missione: offrire più opportunità ai fotografi di tutto il mondo dando spazio alla loro creatività.

Piu precisamente Meero si propone di:

  • Offrire ai fotografi nuove opportunità di guadagno grazie a dei servizi foto e video per i brand e, nell’immediato futuro, anche per i consumatori finali.

  • Mettere a disposizione degli strumenti a loro dedicati per semplificare la gestione quotidiana del lavoro e aiutarli ad accrescere le loro competenze professionali.

  • Creare una community mondiale di creativi, attualmente già attiva con meet-up e conferenze in 35 paesi nel mondo.

"L'arte e la creatività sono molto probabilmente innate negli esseri umani e in gran parte si sono perse nel corso degli anni. In quelle società in cui la logica e la concorrenza sono parte del sistema educativo, la creatività è vista spesso come una parte marginale, se non un fattore di emarginazione", afferma Thomas Rebaud, CEO e fondatore di Meero. "Questo è tanto più triste perché è uno dei fattori che distingue davvero il genere umano. Continueremo a batterci per  fare in modo che tutti quelli che lo desiderano possano consacrare il loro tempo ed energia per creare ".

 

La start-up intende continuare lo sviluppo della sua offerta (foto immobiliare, matrimoniale, e-commerce ...) accedendo ad un mercato valutato più di 100 miliardi di dollari, raggiungendo nuovi segmenti di pubblico e nuove aree geografiche. Meero, la quale lavora oggi con più di 31.000 clienti in cento paesi, prevede di offrire i propri servizi fotografici, precedentemente riservati esclusivamente alle imprese, anche ai consumatori.

La start-up continuerà la sua missione con lo sviluppo di servizi dedicati alla community di fotografi nel mondo, come ad esempio il set di strumenti mymeero (contabilità, CRM, marketing ...), progettato per facilitare la gestione dell’attività quotidiana dei creativi nel mondo, oltre ad una serie di servizi come masterclass, documentari, meet-up, una rivista in più lingue e la creazione di una fondazione per sostenere il mondo della fotografia. Infine, questo nuovo aumento di capitale permetterà di continuare lo sviluppo delle tecnologie A.I. applicate alla fotografia, come l'arricchimento di contenuti e il ritocco automatico. La fase del ritocco è infatti una fase piuttosto laboriosa e ripetitiva per la maggior parte dei fotografi e la start-up se ne prende interamente carico.

La start-up può contare su un team “tech”composto da 80 ricercatori e developers e prevede di raggiungere la quota di 300 entro la fine dell’anno.

 

Informazioni su Meero:

Creata nel 2016, Meero ha come missione rivoluzionare il mondo della fotografia offrendo a fotografi e creativi l'opportunità di concentrarsi sulla loro passione.

Dalla possibilità di avere dei guadagni aggiuntivi alla prospezione di nuovi clienti, dalla post-produzione alla consegna del contenuti, dalla fatturazione fino al pagamento, Meero si prende cura di tutte le attività laboriose che affliggono l'attività quotidiana dei fotografi. La Start-up offre delle soluzioni che includono non solo strumenti di contabilità, CRM, marketing ... ma anche una serie di masterclass, documentari, meet-up e conferenze in 35 paesi, una rivista in quattro lingue e prossimamente la creazione di una fondazione per sostenere il mondo della fotografia.

Meero risponde anche ad una importante problematica nel mondo della fotografia: il fotoritocco. In effetti, un servizio fotografico di 60 minuti richiede fino a 4 ore di lavoro di post-produzione. Le tecnologie di editing, di arricchimento dei contenuti e di ritocco automatico di Meero riducono questo lasso di tempo a pochi secondi, risolvendo problemi relativi a tempi di consegna al cliente troppo lunghi, risultati inconsistenti e prezzi spesso disparati.

Tutte queste innovazioni consentono alle aziende clienti e, a breve, agli utenti finali, di ordinare servizi fotografici in tutto il mondo. Meero gestisce ogni servizio fotografico dall'inizio alla fine, garantendo dei prezzi concorrenziali, tempi di consegna inferiori alle 24 ore e un risultato uniforme in ogni parte del mondo.

 

Oggi Meero è:

- La piattaforma leader di fotografia on-demand nel mondo

- Un set di strumenti dedicati alla gestione dell'attività di fotografi, masterclass e documentari, una rivista in 4 lingue, una community attiva in tutto il mondo e una fondazione a sostegno della fotografia.

- Il leader nell'intelligenza artificiale dedicata all'elaborazione delle immagini

- 31.000 clienti in più di 100 paesi

- 58.000 fotografi in tutto il mondo

- 600 dipendenti di 49 nazionalità diverse

- 1 servizio fotografico ordinato ogni 25 secondi

- 5 uffici sparsi per il mondo: Parigi, New York, Shanghai, Tokyo, Bangalore